James Bay • #FisseMusicali1

Bentornati sul blog!
Oggi inauguro i nuovi post per la categoria “musica”. Questi in particolare si chiameranno #FisseMusicali, perchè quando entro in un tunnel poi non ne esco più tanto facilmente!
Cercherò di raccontarvi brevemente la storia della band o del cantante, come ci sono arrivata e cosa ne penso.
Ovviamente, non sono un’esperta di musica nè un critico del settore. Mi lascio ispirare dai miei gusti e dalle mie conoscenze, quindi se commetto qualche errore non me ne vogliate a male 😉

Il primo artista del quale voglio parlare si chiama James Bay!

James Bay Chaos and The Calm
James Bay – “Chaos and The Calm”

Questa che vedete è la copertina del suo primo album “Chaos and The Calm”, pubblicato il 23 marzo 2015 per Republic Records.

James Bay è inglese, classe 1990. La sua ossessione per la chitarra inizia ad 11 anni. Ne trova una, impolverata, nell’armadio del padre e ricorda quel momento così:
“L’avevo vista due o tre volte nella mia vita e in quel momento ho deciso di prenderla. Ho aperto l’armadio e mi sono accorto che aveva cinque corde arrugginite, ma mi sono seduto con questa in braccio e la sensazione di tenerla era la cosa migliore del mondo”, ha raccontato James. “Mi sembrava fottutamente cool”. (James Bay)

Da ragazzo suona in diverse band, tra amici, ma la sua carriera da solista gli porterà più fortuna.
A 18 anni si trasferisce a Brighton, suonando in tutti i locali, e poi a Londra. La sua bravura e il suo carisma live gli permettono di farsi notare e di costruirsi un seguito di supporters.
La svolta epocale ci sarà quando, nell’estate 2013, avrà l’onore di aprire il concerto dei Rolling Stones ad Hyde Park!
Youtube si riempie di video girati ai live di Bay e sarà proprio uno di questi video a catturare l’attenzione della Repubblic Record, l’etichetta che lo metterà sotto contratto praticamente subito.

Come ho trovato James Bay?
In realtà l’ho scoperto abbastanza tardi, perchè ovviamente in Italia le nuove proposte arrivano sempre dopo.
Il singolo Hold back the river era già uscito da qualche mese e già girava il videoclip su Youtube.
E’ stata una delle rare volte nelle quali MTV trasmetteva qualcosa che mi interessava. Parte la canzone, io mi innamoro della melodia, di come cresce d’intensità verso la fine, della sua voce ruvida e dolce allo stesso tempo, di come suona la chitarra. E BOOM!
Cd acquistato dopo averlo ascoltato a ripetizione su Spotify.
Per diversi giorni non ho ascoltato altro. Ed è così che nasce una fissa!
Da tanto tempo non mi capitava di scoprire un artista che mi rapisse così. O un album con neppure una traccia che mi lasciasse indifferente. Nell’album si alternano brani veloci a ballate con la chitarra acustica, atmosfere arrabbiate, innamorate e sofferenti (provate ad ascoltare Scars e a rimanerne indifferenti, se ce la fate!).
E’ stato già eletto come la nuova promessa musicale inglese o, come dice Repubblica, nuovo “Divo rock”!

Lo consiglio a tutti, agli amanti del Rock, Del Pop, dell’Indie e tutti coloro che ancora non hanno ascoltato un suo pezzo.
Sicuramente non ne rimarrete delusi.
Poi venite a raccontarmi cosa ne pensate! 😉

DISCOGRAFIA COMPLETA:
EP
The Dark of The Morning – 2013
Let It Go – 2014
Hold Back the River – 2014

ALBUM
Chaos and the Calm – 2015

SITO WEB
OFFICIAL FACEBOOK

James Bay Performs At KOKO In London

Precedente Stick labbra all’olio di mandorle dolci • Review Successivo La Nave di Teseo • Il Metalibro di J. J. Abrams

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.